Anche Cascina Isola Maria è una Custode del Territorio!

Cascina Isola Maria di Albairate riprende la sua battaglia e aderisce al progetto la  Custodia del Territorio, una rete di responsabilità civile consolidata a livello mondiale,  che nasce in Italia da un’idea di Legambiente. E’ uno strumento per limitare il consumo di suolo, per valorizzare il territorio e le sue risorse; è una pratica innovativa che rende i proprietari della terra protagonisti di un’azione di conservazione del paesaggio e di miglioramento della biodiversità.
Aderire alla Custodia, mettendo a tutela un terreno non edificato, significa costituire una rete popolare di partecipazione e di responsabilità diretta. Cambiando insieme il modo di vivere il territorio attraverso l’impegno personale e comunitario .
Invitiamo all’adesione anche le altre aziende agricole,  soprattutto quelle interessate al progetto della superstrada Malpensa-Vigevano-Milano.
Di seguito riportiamo le motivazioni che hanno portato l’azienda agricola ad aderire alla Custodia del Territorio:
Mentre Viviana Beccalossi ,  Assessore  al Territorio, Urbanistica e Difesa del suolo  in Regione Lombardia , presenta un progetto di legge regionale dedicato alla riduzione del consumo di  suolo e al riuso del suolo edificato , approvato dalla giunta regionale , i Sindaci di Vigevano e Abbiategrasso , Città Slow, ci propinano sorridenti una vecchia , ma  nuova impattante infrastruttura  stradale all’interno del Parco del Ticino e del Parco agricolo Sud Milano .

Ma anni di battaglie contro il progetto Anas – prolungamento della Boffalora Malpensa, hanno fertilizzato il nostro territorio, unendo  agricoltori, Sindaci, associazioni, comitati,  semplici cittadini che  lavorano per difendere la vocazione agricola e turistica di una delle poche aree non totalmente urbanizzate della città metropolitana.
Da Albairate , dove il raddoppio della ferrovia MIlano-Mortara si è fermato, si può agevolmente raggiungere Milano in un quarto d’ora, dimostrando  che è possibile sostenere una mobilità di trasporto pubblico verso cui dobbiamo forzatamente andare se vogliamo contrastare i cambiamenti climatici e ridurre la nostra impronta ecologica.
Inoltre , come in calesse si va in due , anche condividendo la propria auto , gli automobilisti potrebbero facilmente dimezzare il traffico stradale !!!!!!!
Renata Lovati    

menzione speciale al Premio Ambientalista dell’anno 2013  per l’impegno nel contrastare la cementificazione in Lombardia

fotocalesse isolamaria
Share

Potrebbero interessarti anche...