Ancora potature scellerate ad Abbiategrasso

potature errate 01In questi ultimi anni pensavamo finalmente che la gestione del verde urbano di Abbiategrasso, in particolare le potature, avesse raggiunto un buon standard qualitativo: pianificazione degli interventi e soprattutto tecniche al passo con le ultime conoscenze del settore. E invece in questo ultimo inverno qualcosa è cambiato e si è tornati all’inizio, con le famigerate capitozzature, tagli scriteriati ai sempreverdi, monconi di alberi che assomigliano ormai a pali della luce.
potature errate 01Per capire cosa stava succedendo, nei scorsi mesi abbiamo chiesto spiegazioni all’assessore competente, incontrato funzionari comunali, raccolto testimonianze fotografiche e interpellato agronomi arboricoltori. Scoprendo che effettivamente non ci stavamo sbagliando: l’organizzazione della gestione del verde è cambiata sia a livello comunale che di Amaga, non risulta essere più attiva la consulenza di un agronomo.
3potature errate La conseguenza è che la maggior parte delle potature effettuate non sono a regola d’arte anzi sono dannose per le piante e in futuro faranno lievitare i costi di manutenzione, oltre che non farci godere dei benefici di ombreggiatura per le prossime estati.
E dire che con la Consulta Ecologica si era prodotto un buon lavoro che avrebbe dovuto garantire un miglioramento continuo della qualità dei lavori, sfociato in un contratto di gestione del verde approvato dalla Giunta e che l’amministrazione avrebbe dovuto presidiare perché prevedeva strumenti di monitoraggio, identificazione dei ruoli di controllo, standard di qualità e penali. articolo potature il giorno maggio 2016 L’assessore, come potete anche leggere nell’articolo sul Giorno, finge di ignorare il problema,minimizza e non risponde alle nostre domande sugli aspetti di metodo: perché sono cambiate le modalità di intervento? Chi controlla a livello amministrativo? Chi controlla a livello tecnico la bontà degli interventi? E poi, ci domandiamo, chi dovrebbe applicare le penali di contratto che secondo noi dovrebbero essere applicate?
Aspettiamo ancora una risposta, anche se saremmo ancora più lieti di vedere – una volta per tutte – dei buoni risultati nella gestione del verde pubblico a beneficio di tutta la collettività.
Quello che abbiamo da dire a livello tecnico, oltre che in Consulta Ecologica, l’abbiamo anche già detto nel seminario del febbraio 2013.

Share

Potrebbero interessarti anche...