suolo territorio urbanistica

In Lombardia l’urbanizzazione cancella oltre 14 ettari al giorno di aree agricole, per un totale di oltre 43.000 ettari tra il 1999 e il 2007.

Gli spazi aperti del territorio, generalmente a carattere naturale e agricolo, garantiscono invece una pluralità di funzioni cruciali sia per la qualità della vita individuale e sociale sia per la natura, l’ambiente e il paesaggio.

Leggi il report completo presentato nel convegno del 14 marzo 2013, comprensivo dell’analisi del PGT di Abbiategrasso (.pdf, 10 Mb):

Consumo del suolo nelle nostre zone (variazione in ettari dal 1999 al 2008)

Comune Suolo costruito Aree agricole Superfici naturali
Abbiategrasso +82.2 -78.1 -1.4
Magenta +68.3 -66.8 -3.2
Gaggiano +58.5 -58.5 0.0
Trezzano s/N +53.0 -57.3 0.0
Albairate +42.0 -42.0 0.0
Robecco s/N +15.2 -15.8 +0.3
Cassinetta L. +14.3 -12.5 -1.8
Ozzero +12.6 -12.6 0.0
       
Milano +669.8 -548.1 -114.5

Fonte: banca dati “Spazi Aperti” Politecnico di Milano, Fondazione Cariplo

In Italia vengono consumati fino a 400 kmq di territorio all’anno, equivalenti a una città pari a tre volte l’area urbanizzata del comune di Milano. Nonostante ciò, tante persone rimangono senza casa perché non se la possono permettere. Un bel paradosso al quale Legambiente ha dedicato il suo rapporto annuale Ambiente Italia 2011. Una stima prudenziale del suolo fino ad oggi urbanizzato in Italia è di 2.350.000 ettari. Una estensione equivalente a quella di Puglia e Molise messe insieme, pari al 7,6% del territorio nazionale e a 415 mq/abitante. Negli ultimi 15 anni, il consumo di suolo è, infatti, cresciuto in modo abnorme e incontrollato e la realtà fisica dell’Italia è ormai composta da informi fenomeni insediativi: estese periferie diffuse, grappoli disordinati di sobborghi residenziali, blocchi commerciali connessi da arterie stradali. Ma quantificare il fenomeno non è facile, perché le banche dati sono eterogenee e poco aggiornate, e la pressione sul territorio è ampliata da carenze di pianificazione e abusivismo edilizio, caratteristici del nostro Paese. Per fare chiarezza sulle dimensioni della crescita di superfici urbanizzate, Legambiente e INU hanno
dato vita al Centro di ricerca sui consumi di suolo (CRCS), con il supporto di Fondazione Cariplo e del Dipartimento di architettura e pianificazione del Politecnico di Milano, iniziando la raccolta di tutti i dati disponibili e accompagnandola da un sistematico approfondimento scientifico. La fotografia del consumo di suolo scattata nel 2010 nelle regioni italiane mostrava la Lombardia in testa con il 14% di superfici artificiali sul totale della sua estensione, il Veneto con l’11%, la Campania con il 10,7%, il Lazio e l’Emilia Romagna con il 9%.

Ambiente Italia 2011, il consumo di suolo in Italia – annuario di Legambiente elaborato dall’Istituto di Ricerche Ambiente Italia, è a cura di Duccio Bianchi e Edoardo Zanchini, edito da Edizioni Ambiente 2011 – pagine: 256 – euro 22,00.

Materiali di approfondimento:

Costruire Città Sostenibili – Decalogo ANCE Legambiente

Proposta di legge n 10 contro il consumo del suolo promossa da Legambiente

Il Consumo di suolo – Informativa Consiglio regionale Lombardia 15 luglio 2011

piano d’area abbiatense binaschino 1a parte
piano d’area abbiatense binaschino 2a parte
piano d’area abbiatense binaschino – cartografia 1a parte
piano d’area abbiatense binaschino – cartografia 2a parte

Decreto regionale n 2401 del 16 3 2011 Piano di Distretto
allegato A decreto 2401
allegato B decreto 2401
Decreto Regione Lombardia accreditamento distretti agricoli 2010
Delibera regionale n 624 del 13 10 2010 elenco distretti agricoli
Linee guida compensazione strade distretti rurali di Regione Lombardia e Politecnico Milano

Decreto Regione Lombardia 14 dic 2010 n 13071 circolare VAS
Circolare Applicazione VAS nel contesto comunale

Legge Regionale n 12/2005 testo coordinato con modifiche e integrazioni

Infrastrutture

Pianificazione

Share