Nucleare: moratoria escamotage

“E’ solo un escamotage per prendere tempo e passare indenni le elezioni amministrative e il referendum.” Così Vittorio Cogliati Dezza, presidente nazionale di Legambiente ha commentato la moratoria sulle centrali nucleari, annunciata dal ministro dello Sviluppo Economico, Paolo Romani per il Consiglio dei Ministri di domani.
“Si è scelto di traccheggiare un anno per non perdere le elezioni amministrative e boicottare il referendum antinuclearista, ma siamo convinti che gli elettori non si faranno prendere in giro – ha proseguito Cogliati Dezza -. Non c’è bisogno di nessuna pausa di riflessione sul nucleare perché i suoi danni e la sua pericolosità sono purtroppo sotto gli occhi di tutti. Quello di cui c’è bisogno invece è un No incondizionato, basato sul coraggio di investire sull’efficienza e sulle rinnovabili, ma anche sulla lungimiranza di pensare al futuro del Paese. Due attributi che evidentemente non appartengono a questo Governo.  Invitiamo quindi i cittadini a non cadere nell’inganno di questa moratoria e partecipare al referendum, votando SI per fermare il Nucleare”.

Share

Potrebbero interessarti anche...