Quanta fatica per aver ragione sulle Istituzioni. Sfogo di una cittadina ambientalista

QUANDO I CITTADINI SONO STUFI DI PRESENTARE OSSERVAZIONI  E LAVORARE PER NIENTE
Di Renata Lovati, cascina Isola Maria

Piano SOGEF,  nuove villette all’Andreona, nuovo comparto industriale lungo la strada per Morimondo, sono i primi assaggi del devastante PGT approvato dalla giunta Albetti con il beneplacito dell’opposizione di allora.
 Quasi 4000 cittadini abbiatensi hanno manifestato voglia di cambiamento ad Abbiategrasso , e noi ci ritroviamo governati con le stesse logiche, schiavi di delibere approvate all’ultimo momento senza coinvolgimento e trasparenza.

Chi avrebbe potuto mandare osservazioni se non informato ????
SONO  STUFA  di mandare osservazioni , lavorare con le associazioni e poi essere presa in giro, lavoro gratuito , volontario per la difesa di beni comuni che anche quando vengono tutelati dai referendum , in Italia vengono ancora messi in discussione.

Oggi 21 Luglio 2012 la Corte Costituzionale boccia la norma sulle privatizzazioni dei servizi pubblici e dà ragione ai movimenti dell’acqua pubblica.

Leggo da ” Repubblica ” che sta crescendo in tutta Italia l’esigenza di tutelare il paesaggio e i suoli agricoli contro un consumo del territorio selvaggio e incivile ,complici molti enti locali costretti a far cassa su queste pratiche .
Su questi temi da anni lavoriamo , partendo proprio anche da questi territori , con la Campagna Stop al consumo di territorio e il Forum Salviamo il paesaggio .

Ebbene , sfatiamo il luogo comune  che gli amministratori  siano costretti , guardiamo avanti con intelligenza e riprendiamo in mano il PGT di Abbiategrasso , ” città slow ” revochiamo la delibera di approvazione , come è stato fatto a Milano dalla giunta Pisapia , riprendiamo in mano le osservazioni dei cittadini , e soprattutto sveliamo per intero che cosa prevede questo piano su cui se ben ricordo, uno dei momenti più partecipati è stato quello promosso dal basso di cui mando locandina , eravamo nel febbraio del 2010 e nessuno in città aveva visto le mappe che prevedono lo sviluppo della città futura .
Adesso arrivano gli assaggi ….. ma se non si discute sul resto continuiamo ad ingannare i cittadini .

cordiali saluti

Share