Trenord Milano Mortara: le nostre domande all’assessore regionale ai Trasporti

image_mediumIn occasione del consiglio comunale aperto dedicato alla linea ferroviaria Milano Mortara (vedi sito del Comune di Vigevano) ecco le domande che vogliamo porre all’assessore regionale ai Trasporti Alessandro Sorte:

1) Con quali fondi e in quali tempi Regione intende avviare il raddoppio della Milano Mortara e l’avanzamento del capolinea S9 ad Abbiategrasso? Ricordiamo che il raddoppio è un’opera che nasce in Legge Obiettivo e tutt’ora opera prioritaria a livello nazionale. Il capolinea S9 è indicato nel PRMT.

2) Lo scorso luglio il sindaco di Abbiategrasso ha scritto al Prefetto denunciando la grave situazione della linea e dei mezzi circolanti in termini di sicurezza, avendo appreso di vagoni “forno” con finestrini bloccati, svenimenti, porte che si aprono in corsa, passaggi a livello fuori norma, passaggi pedonali tra binari ecc. La risposta di Trenord è stata elusiva proprio sulla sicurezza, pur ammettendo difficoltà in termini di qualità e puntualità del servizio: come intende Regione intervenire urgentemente per portare questa linea ferroviaria alla legalità in termini di sicurezza e salute pubblica?

3) Più in generale, il Piano regionale mobilità e trasporti prevede sì un incremento dei km di linee ferroviarie ma davvero irrisorio rispetto a quelli stradali, anche e soprattutto in termini di investimenti economici assoluti. Quale il motivo per cui Regione preferisce ancora incentivare un modello di trasporto insostenibile, anche dopo gli insuccessi di BreBeMi, TEEM e Broni Mortara? Vi sarà un capovolgimento di priorità anche in funzione del Protocollo Aria appena varato da Regione per contrastare l’inquinamento atmosferico che anche questo inverno affliggerà l’aria che respiriamo?

 

Share

Potrebbero interessarti anche...